Poca spesa, tanta resa: falso mito o verità?

Un acquisto di valore, pagato a poco prezzo: chi non farebbe salti di gioia dopo un simile affare? Ma a pensarci bene…chi ne esce davvero vincitore, voi o il vostro caro venditore?

Le prossime righe liberamente tratte dal pensiero di John Ruskin, sociologo e critico inglese dell’800, ci spiegano le trappole nascoste nella promessa di vendita: “miglior qualità al miglior prezzo”.

È imprudente pagare troppo, ma peggio ancora è pagare troppo poco. Quando paghi troppo perdi un po’ di soldi, è vero, ma è tutto qui. Al contrario quando paghi troppo poco rischi di perdere tutto, perché ciò che hai acquistato non è in grado di far bene il proprio lavoro o di risolvere i problemi per cui l´hai comprato.

Per la legge d’equilibrio degli scambi pagare poco e ottenere molto è semplicemente impossibile.
Se tratti con l’offerente più basso, è meglio che tu preveda una certa riserva per coprire il rischio che corri.
Ma se puoi permetterti questo, avrai allora certamente abbastanza denaro per comprare qualcosa di meglio.

John Ruskin (1819-1900)

 

La morale della storia? L’importante non è spender poco a tutti i costi ma spendere bene, per comprare un qualcosa che ci soddisfa davvero e ci accompagna negli anni.